Sicurezza perimetrale anche sul virtuale con WatchGuard XTMv

Continua la serie di articoli sulla protezione di ambienti virtuali: dopo la protezione antivirus e quella di backup, arriva la protezione delle reti con WatchGuard XTMv.

La sfida della virtualizzazione

il 25% delle piccole e medie imprese ha virtualizzato più di 1/3 del proprio hardware

il 25% delle piccole e medie imprese ha virtualizzato più di 1/3 del proprio hardware

In base ad un rapporto di Applied Research che ha effettuato un sondaggio sui top IT e Security manager in 27 nazioni, un terzo dei 2100 intervistati ha risposto che la virtualizzazione rende la protezione di rete più difficile da mantenere, un altro terzo reputa la difficoltà simile ed il resto indica che è più semplice.

Secondo Neal McDonald del Gartner Group, il 60% dei server virtuali è più vulnerabile dei rispettivi server fisici che sostituiscono.

Tradizionalmente, la protezione di rete è sempre stata legata all’implementazione fisica, con l’introduzione di appliance dedicate per ogni soluzione di sicurezza. I firewall e le appliance UTM (Unified Threat Management) si basano su due assunzioni:

  • Protezione perimetrale: si realizza una separazione tra rete interna ed esterna
  • Il traffico transita su reti fisiche: si interpone una protezione fisica per ogni rete

Con la virtualizzazione cambia tutto:

  • L’architettura delle reti non permette più di definire un perimetro
  • Applicazioni e organizzazioni convivono sullo stesso server di un service provider
  • I requisiti di sicurezza e privacy obbligano ad offrire servizi di sicurezza anche tra infrastrutture virtuali
  • Meccanismi di alta affidabilità non garantiscono che un’applicazione risieda sempre sullo stesso server
  • Il traffico di rete tra dispositivi virtuali rende impossibile l’interposizione di dispositivi di sicurezza fisici

Come sopperire alle sfide di sicurezza grazie a WatchGuard XTMv

XTMv

La tecnologia WatchGuard XTM (eXtensibla Threat Management) fornisce la sicurezza best-in-class per tutti i tipi di minacce di rete grazie a dei servizi multi livello: tutto all’interno di una appliance virtuale installabile sia in ambienti VMware vSphere, che Microsoft Hyper-V.

  • Cloud based URL reputation enabled defense
  • Blocco di email indesiderate con accuratezza del 100% per i messaggi contenenti virus o spam
  • Filtro URL per la navigazione su siti non affidabili o inappropriati per l’ambiente di lavoro
  • Filtro gateway signature based
  • Scansione di tutti i protocolli e blocco attacchi di rete
  • Funzionamento indipendente dalle applicazioni o dalle macchine virtuali che si eseguono

Grazie alle moderne tecnologie di deployment, XTMv si installa come vApp su una macchina virtuale conforme allo standard Open Virtualization Format (OVF).

Come tutte le applicance XTM WatchGuard ha la possibilità di attivare i servizi best-in-class: Application Control, Intrusion Prevention Service, Gateway AntiVirus, Reputation Enabled Defense, spamBlocker, WebBlocker. Inoltre permette la creazione di tunnel VPN e client VPN oltre che l’ottimizzazione del traffico VoIP, QoS, Multi-WAN failover e Multi-WAN load balancing, modalità transparent/drop-in.

Clientela Target

XTMv si rivolge a particolari realtà dove la virtualizzazione è inevitabile e le richieste di sicurezza necessarie, come ISP, grandi organizzazioni, ospedali, banche, campus, ecc.

In ogni caso le sue funzionalità si adattano a tutte le esigenze e tutte le clientele che desiderano utilizzare una tecnologia virtuale per la riduzione dei costi e il provisioning facilitato.

Come partire con XTMv

Verifica i requisiti di sistema di XTMv collegandoti col tuo utente rivenditore a QuestaBiz, area Marketing e visiona il datasheet. Verifica i prezzi a te riservati sul listino WatchGuard.

Hai bisogno di un’offerta, di una trial o di una consulenza tecnica? Contattaci